Ginecologo Padova

Ginecologo Padova
Contattaci o compila il modulo

Vai al sito aziendale

 

Il Dott. Albertin esercita la professione di ginecologo a Padova.

L'attività dello studio è articolata in modo da fornire diversi tipi di prestazioni ostetriche e ginecologiche a vari livelli, sia convenzionate che non.

La visita dal ginecologo è sempre un evento intimo e personale. Per questo motivo il Dr. Albertin dà grande importanza ad un rapporto cordiale e di fiducia con le proprie pazienti.

Il ginecologo Padova Dott. Elio Albertin consiglia di effettuare la visita di controllo regolarmente poiché alcune patologie sono silenziose e danno segnale di sé soltanto quando sono ad uno stadio più avanzato, e dunque meno curabili. 
Tra le prestazioni che effettua il ginecologo Padova annoveriamo ad esempio:
Paptest. Esame che ha rivoluzionato il rischio tumorale delle donne perché, fin dall’epoca della sua introduzione, ha contribuito a ridurre significativamente i tumori invasivi della cervice uterina. E’ un esame molto semplice che il ginecologo Padova può fare durante la visita di controllo o che può essere eseguito periodicamente dall’ostetrica da eseguirsi ogni 2-3 anni, o più spesso in caso di patologie.  
Tampone vaginale. Viene eseguito dal ginecologo Padova ogni volta ci sia un sospetto di un’infezione batterica e/o micotica, soprattutto se recidiva o prolungata nel tempo. Perdite vaginali bianche, gialle, verdastre, bruciore, prurito, infiammazione e dolori nel rapporto sessuale devono sempre essere attentamente valutate per evitare stati di infiammazione cronica che possono interferire con il benessere della donna.  
Ecografia transvaginale. Permette al ginecologo Padova  di visualizzare da vicino su uno schermo gli organi pelvici, utero ed ovaie, mediante l’utilizzo di una sonda che viene inserita all’interno della vagina. È un esame che permette completare la visita nel caso ci sia il sospetto di una patologia del corpo dell’utero, che interessa la parete o la mucosa interna dell’organo, oltre che per mettere in evidenza cisti ovariche e/o masse pelviche.  
Palpazione al seno, ecografia e mammografia. La palpazione al seno può essere eseguita in corso di vista ginecologica, ma molto spesso il ginecologo Padova insegna alla donna come eseguire l’autopalpazione mensilmente, subito dopo il flusso mestruale, quando la mammella è più morbida ed esplorabile. Dopo i 30 anni, o anche prima in caso di sospetto o di familiarità per il tumore della mammella, è utile eseguire anche l’ecografia mammaria che permette, in modo non invasivo, di studiare più in dettaglio le caratteristiche strutturali della ghiandola mammaria. Dopo i 40 anni è bene iniziare ad eseguire anche una mammografia: esame radiologico di approfondimento da ripetere, in genere ogni due anni, sulla base del rischio individuale legato alla familiarità e alla radiotrasparenza della mammella.